TUTTI CONTRO DARWIN (post ad alto tasso ironico)

di Maria fozzi

Se sono evoluta o meno non lo so, sarà probabilmente la società a dirmelo, anche se tutte le mie certezze stanno crollando. Sapete, pensavo di discendere dalle scimmie, e a dimostrazione di questa tesi ho sempre sottolineato la mia peluria nera: probabilmente i biondi provengono dagli orsi polari, ma neanche di questo sono più convinta. Oggi mi chiedo chi sono e da dove vengo; non conosco la risposta, ma qualcuno sa come colmare questi miei dubbi esistenziali.

La Turchia di Erdogan decide che non si insegnerà più la teoria di Darwin a scuola, e per chi segue la tv italiana la trasmissione “Ciao Darwin” avrà un nome misterioso, se non blasfemo. Gli studenti non studieranno l’evoluzione, e questo fa pensare che alla domanda filosofica per eccellenza “da dove veniamo?”, si risponderà probabilmente durante l’ora di religione. Alzi la mano chi conosce la risposta! Google probabilmente la conosce, ma in mezzo a complottisti, anti-vaccinisti, teorici del NWO ed esperti di scie chimiche, qualcosa potrebbe essere falsato. E allora? Come posso sapere da dove vengo?

 

Immersi nel progresso tecnologico, nei social network, nei giornali online e nelle mille app dell’iphone, spesso ci scordiamo di quei libri cartacei che di tutto trattano e tutto sanno: I LIBRI SACRI. Non c’è domanda a cui una Bibbia o un Corano non sappia rispondere. L’Islam ci dice che Allah ha creato il mondo in sei giorni (aspetta, chi altro lo diceva?), e ci ha buttato sopra una serie di suppellettili chiamati flora, fauna ed esseri umani: che altro ci serve sapere?

Perché ci si ostina a voler scoperchiare conoscenze millenarie per buttar giù teorie scientifiche che hanno poco più di un centinaio d’anni? Perché? Ricordiamoci inoltre che i libri sacri hanno funzioni legalmente riconosciute, e non solo nelle monarchie islamiche, ma anche nelle democrazie occidentali. Pensate ai tribunali: su cosa giurano i testimoni? Per tanto tempo l’evoluzionismo ha snobbato il creazionismo, attribuendo a quest’ultimo epiteti non troppo carini: “sei naif”; “sei una raccolta di racconti mitologici”; “ma qualcuno ti crede davvero?”.

Il futuro ci chiede di tornare indietro, e la strada è quella della rinuncia a Darwin. Lo studio sacro dell’origine del mondo e delle specie potrebbe essere un’ottima alternativa. Se poi le vecchie e care religioni non sono del tutto al passo coi tempi, possiamo sempre affidarci a un creazionismo più moderno e frizzante: il pastafarianesimo.

© Riproduzione Riservata

2 commenti su “TUTTI CONTRO DARWIN (post ad alto tasso ironico)

  1. Darwin aveva capito tutto!!! E’ stato letta male la sua teoria dell’evoluzione… la corretta lettura e’ “teoria dell’involuzione”… si parte dal semplice, un organismo unicellulare asessuato (perfezione assoluta) all’essere umano, sua degenerazione… basta leggere Darwin con gli occhiali giusti😉😉😉😉😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *